UNA SANTA MANCATA (di Maria Cristina Pizzuto)

TITOLO: UNA SANTA MANCATAGENERE: SAGGISTICA, RELIGIONE, STORIADATA DI PUBBLICAZIONE: 11 DICEMBRE 2019AUTORE: MARIA CRISTINA PIZZUTOCASA EDITRICE: TULIPANI EDIZIONI (PUBME)In UNA SANTA MANCATA, con il pretesto di spiegare la motivazione per cui il suo nome d’arte è Maria Cristina Pizzuto, l’autrice inizia una prima parte in cui racconta la vita di Filomena Pizzuto. Una donna che... Continue Reading →

Copiatissimi (2)

Vorrei che qualcuno mi trattasse come tratto la mia tastiera, i miei oggetti, i miei libri ma aspetta: forse io vengo trattata meglio. Quelle sono cose che devono essere protette e basta. Pero', noi abbiamo a che fare con persone e le persone, per quanto sia nelle nostre intenzioni iniziali o no, non saranno mai... Continue Reading →

Acconsentire o negare (1)

Nella vita, bisogna imparare anche a dire di "no". Per quanto mi riguarda, è proprio a causa delle cose che mi sono state negate che oggi posso affermare di avere meno problematiche da risolvere rispetto a quante ne avrei avute altrimenti. Quegli episodi mi son rimasti più impressi di quelli in cui ho fatto di... Continue Reading →

La persona errante

Ti riconosco lì nell'ombra, avente quasi paura di venirne fuori, e sussurri. Poi, mi guardi e volti le spalle. Quando credo che tu te ne sia ormai andato, alterando il mio stato d'animo, ti giri nuovamente e mi fissi, come se volessi dirmi qualcosa ma non ci riuscissi, come se non potessi per qualche motivo.... Continue Reading →

Dentro la mia testa

Ci sono giorni in cui ho uno pensiero fisso, uno che non mi abbandona; altri in cui, malgrado io sposti continuamente lo sguardo all'interno della mia stanza, gli occhi vanno a piazzarsi sempre su un unico oggetto o, al massimo, su pochi altri. Potrei raccontarvene mille di questi giorni ma ancor più di quelli in... Continue Reading →

Giudizi affrettati

Sin da bambina, sono sempre stata abituata a non giudicare né persone, specialmente quelle che non conoscevo, né circostanze che non mi riguardavano in prima persona. Più che come un consiglio, questa mi è stata presentata un po' alla volta come un'indicazione da dover seguire per non incorrere in errori di ogni tipo; quindi ho... Continue Reading →

L’angolino notturno

Spalanco gli occhi. Mi guardo intorno ma non riesco a distinguere le figure che si prospettano dinanzi ai miei occhi, dunque li stropiccio ma mi ci vuole qualche istante prima che le mie palpebre si aprano quel tanto che basta per permettermi di affrontare il buio ed abituarmici. Fino a pochi minuti fa, stavo dormendo... Continue Reading →

Una gioiosa quarantena

E' passata ormai una settimana da quando l'Italia è in quarantena. Certamente non sono io a dovervi ricordare questo, dal momento che ci pensano già milioni di altre persone. Oggi sono qui con voi per porvi una domanda e per riflettere sull'ipotetica risposta ad essa connessa: il Covid-19 è puro male, come erroneamente si può... Continue Reading →

Dubbio traditore

Non so realmente chi io sia. Non so nemmeno se io sia qualcuno: magari mi limito ad essere un ologramma di un padrone lontano che mi ha gettato fuori dal proprio corpo per disfarsi di una parte dei propri tormenti. Potrei appartenere a quella categoria di persone che credono di vivere ma che, in realtà,... Continue Reading →

All’improvviso

Un messaggio vocale, uno che dura inspiegabilmente più del solito ma preferisco non farmi domande. Clicco sul pulsante di avvio ed è una voce quasi senza alcun sentimento ad accogliermi. Le orecchie cercano di catturare più suoni possibili cercando di capirci qualcosa; la mano non vuole lasciare la presa rimanendo vicina al telefono, sperando che... Continue Reading →

I fantasmi

Troppi fantasmi del passato mi stanno inseguendo in gruppo con l'accetta in mano già insanguinata; mi chiedo perché si accaniscano tanto contro di me. Non so se ho ancora fiato a sufficienza per continuare a correre, non credo di poterli più seminare ormai. Giro l'angolo di una strada in cui non pensavo di trovarmi e,... Continue Reading →

Il segno nero

Stamattina ho notato sulla mia scrivania un simbolo che non credevo minimamente ci fosse. Dapprima non ne ho capito il senso, dal momento che mi sembra essere astratto rispetto al contesto in cui si trova a fare la sua presenza. L'inchiostro nero lucido, ad una prima analisi, di recente scrittura, regna sul legno ormai consumato... Continue Reading →

Smarrirsi

Mi è capitato più volte di perdermi nel bel mezzo di una via e di non capire perché ma soprattutto come fossi arrivata fin lì. In piccolo, l'esempio potrebbe essere slittato in relazione alla nostra casa, a quando abbiamo qualcosa da prendere ma non si sa per quale motivo afferriamo un altro oggetto a caso,... Continue Reading →

THE WEB COFFEE REWIND (di Samantha Tamac)

TITOLO: THE WEB COFFEE REWIND GENERE: NARRATIVA AUTORE: SAMANTHA TAMACPUBBLICAZIONE: 10 FEBBRAIO 2020 CASA EDITRICE: LFA PUBLISHER THE WEB COFFEE REWIND è la storia di Greta, rinomata “iena del web” che, dopo una vita passata nel mondo dell’editoria senza trovare appagamento, decide insieme ad una quasi sconosciuta Fabiana di fondare una sua redazione online: THE... Continue Reading →

Attimi rubati

Stamattina ero alla fermata del pullman. Come spesso accade nella mia città, c'è da aspettare molto per strada senza aver nulla da fare, a causa dei ritardi dei mezzi pubblici. Collego il jack delle cuffie e, ad un certo punto, senza averlo deciso, parte la riproduzione casuale. Pervade le mie orecchie la voce di Caparezza... Continue Reading →

Il sognatore interrotto

Di tanto in tanto mi sento un po' come un giocatore accanito di scommesse che, dopo aver tentato e ritentato di vincerne una, è riuscito a gioire solo poche volte o magari nemmeno una. Eppure, ciò che mi attrae di quella persona, di chiunque si tratti, è il fatto che non si arrenda, che continui... Continue Reading →

Non aver fretta

Ciao, lettore/lettrice. Ovunque ti trovi adesso, se possibile, prova a concentrarti davvero, prestandomi tutta la tua attenzione per qualche minuto: oggi, desidero più che mai che le mie parole ti arrivino dritte al cuore. Non voglio annoiarti ulteriormente con delle frasi di circostanza. Dunque, se non hai già chiuso questa pagina, ti auguro buona lettura.... Continue Reading →

Chi o cosa seguiamo?

La strada da seguire non è quella più comune, quella percorsa da tutti. E' nascosta, circondata da elementi fuori posto o animali che incutono terrore lì da soli nel nulla, i quali probabilmente sono essi stessi terrorizzati dalla nostra presenza. La strada da seguire è quella che non si vede subito o di cui ci... Continue Reading →

È tutto nella nostra testa

Quello della vita è un dono meraviglioso. Talvolta non ce ne rendiamo conto, non riusciamo a comprendere quanto siamo fortunati ad essere nati, quanto le nostre madri hanno faticato per farci venire alla luce, quanti sacrifici sono stati fatti per noi. Dovremmo essere grati di quello che abbiamo, anche se poco o meno di quello... Continue Reading →

Contro la mentalità chiusa

Tu non sai quante volte sento di voler poggiare la mia testa sulla tua spalla ma non ne ho la possibilità, quante quelle in cui necessito di un tuo abbraccio ma devo aggrapparmi ad un ricordo un po' sfocato per illudermi di poterlo ricevere, quante volte la tua voce risuona durante la giornata nella mia... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑